I castelli della Val Gardena

I castelli della Val Gardena

Chi è che non ama i castelli? Anche la Val Gardena vanta una storia antica come le mura di alcune delle strutture presenti nella Valle.

 

Castel Gardena

Il castello estivo e di caccia, costruito da Engelhard Dietrich von Wolkenstein-Trostburg fra il 1622 e il 1641, si trova al confine fra Selva di Val Gardena e Santa Cristina. Nel 1863, il conte Leopold von Wolkenstein-Trostburg lo ha donato al comune di Santa Cristina affinché lo strasformasse in una residenza per anziani e poveri. Dal 1926, il castello è di proprietà del barone Franchetti e non è più accessibile al pubblico.

 

Rovine del Castello Wolkenstein

Il rudere è oggi accessibile da un ripido sentiero che parte nei pressi del Centro di Addestramento dei Carabinieri di Vallunga. Il castello, costruito all’inizio del XII secolo, crollò già nel 1525 e non fu mai più ricostruito.

Dal XIV secolo appartiene alla famiglia dei conti Wolkenstein, di cui porta il nome. Si ritiene che vi soggiornasse nei mesi estivi il celebre poeta e compositore Oswald von Wolkenstein.

 

Castello medievale di Stetteneck

Nell’estate del 2000, in Val d’Anna sulla cosiddetta collina Pincan ai piedi del monte Balest, sono stati riportati alla luce i resti di mura del XIII secolo. Le ricerche hanno dimostrato che si trattasse di Castel Stetteneck, citato solo in un documento del 1324 e quindi dal passato misterioso. Castel Stetteneck era probabilmente la dimora dei briganti descritta da Karl Felix Wolff in una saga locale. Questo castello si trovava sulla via commerciale Troi Paian e il suo signore esigeva dai mercanti di passaggio il pagamento di un alto dazio o li rinchiudeva nelle segrete per chiedere un riscatto.